Visita a Kabul di Sr. Elvira e di Sr. Ernesta

        

 Dal 15 al 20 settembre 2012 abbiamo avuto come ospiti, o meglio, come sorelle inviate dalle rispettive Congregazioni, Sr. Elvira Bonacorsi, priora generale delle Suore Domenicane di S. Caterina da Siena e e  Sr. Ernesta Mauri, consigliera generale della Congregazione delle Suore di S. Giuseppe Benedetto Cottolengo. Per noi della comunità intercongregazionale PBK di Kabul sono stati giorni di fraternità e di profonda condivisione di vita e di fede che ci ha ricaricate. Abbiamo sentito ancor più la comunione che regna tra le Congregazioni quando ci e’ stato detto che la visita delle due sorelle era stata preparata anche con il contributo di Sr. Anna Piccinin, superiora generale delle Suore Francescane di Cristi Re.

Il paesaggio arido e polveroso, la mancanza quasi completa di alberi, i tanti militari schierati sulla pista dell’aereo, in aeroporto e lungo la strada che porta alla nostra casa hanno subito attratto l’attenzione e generato un po’ di timore nelle nostre sorelle; ma giunte al Centro PBK e alla nostra abitazione le abbiamo viste subito “a casa”.

Presto, con gioia e commozione, si sono mescolate ai bambini con disabilità mentale che accogliamo nel Centro PBK mentre arrivavano al mattino, rispondendo con un sorriso ed una carezza alle loro domande inarticolate. Li hanno visitati nelle loro aule e goduto del programma di canti  poesi preparato per loro.

Le nostre due sorelle visitatrici, hanno pure voluto accompagnarci in pulmino lungo le strade polverose e caotiche di Kabul per raccogliere i bambini che vivono più lontani. Le abbiamo accompagnate a visitare le altre due comunità religiose a Kabul: le Missionarie della Carità, meglio conosciute come le Figlie di Madre Teresa, e le Piccole Sorelle di Gesù, di Charles de Foucauld facendo così conoscenza della vita religiosa inserita in questo difficile Paese. hanno visitato il centro ortopedico della Croce Rossa Internazionale diretto da Alberto Cairo e qui le nostre sorelle, hanno visto l’espressione di una umanità alternativa a quella che si respira nella strada. Qui hanno visto fratellanza, accoglienza, sorrisi.

Percorrendo la strada super protetta e blindata che fiancheggia le ambasciate e il quartiere militare generale dell’OTAN e ISAF sono venute con noi all’unica chiesa cattolica in Afghanistan, presso l’ambasciata italiana, e si sono unite con fede ed entusiasmo a questa comunità cristiana più piccola di qualsiasi seme, eppure viva e vibrante, che ogni domenica si riunisce, senza non poche difficoltà, per dar lode al Signore e partecipare all’Eucarestia dalla quale traggono la forza ed il senso della propria presenza e servizio in Afghanistan. E’ una Assemblea formata da rappresentanti di ambasciate, membri di varie Ongs, militari, visitatori e  religiosi tra i quali anche una comunità di Fratelli Luterani. Si canta all’unisono e si proclama la Parola in tre lingue diverse.

Dopo la S. Messa, per ragioni  di sicurezza, non possiamo fermarci molto in saluti e convenevoli, ma le nostre sorelle non possono non esprimere la loro ammirazione ed il loro grazie a P. Moretti, Delegato Apostolico in Afghanistan, alle religiose e ai carabinieri di servizio all’Ambasciata. Sembra che già abbiano qui una parte del loro  cuore.

Non abbiamo potuto accompagnarle a vedere qualcosa di questa città e le sue espressioni culturali perché proprio in quei giorni ci sono stati due attacchi kamikaze e l’ordine per noi era di non uscire di casa. Abbiamo così approfittato per ascoltarci in fraternità’ e condividere la passione che ci ha portate qui e che anima la nostre Congregazioni in questa avventura di una comunità intercongregazionale a servizio dei bambini disabili mentali.

Grazie Sr. Elvira, grazie Sr. Ernesta.

 Le sorelle della comunità Intercongregazionale PBK di Kabul

Filed in: Notizie dal Centro Tags: 

You might like:

In VIDEO la giornata al PBK In VIDEO la giornata al PBK
Sorrisi innocenti Sorrisi innocenti
Benvenuto nel sito del Centro PBK Benvenuto nel sito del Centro PBK

Leave a Reply

Submit Comment

© 2019 Pro Bambini di Kabul. All rights reserved. XHTML / CSS Valid.